Ospitare, curare sovvenire, recludere -Ospitali nella storia di Foligno

L’ospedale “San Giovanni Battista Della Pietà” nella via della Fiera.  Per la storia della fabbrica (1511-1544)

“…Rosso lombardo, muratore – 1512

Stefano detto Fratino di Martino da Morbio/Como, muratore – 1520, 1521, 1522

E’ documentato la prima volta a Foligno il 6 marzo 1515, giorno in cui, assieme a Vannino di Pietro da Como, viene incaricato della esecuzione di consistenti lavori nella fabbrica del palazzo Comunale e, in particolare, nel mezzanino dell’edificio (1515-1519).  Nel 1522, assieme a Donato di maestro Giacomo da Como, è nominato arbitro dai fratelli muratori Bartolino e Andrea di maestro Albino da Morbio per dirimere le divergenze con il conterraneo Andrea di Pietro riguardo all’andamento di alcuni cantieri cittadini: nella sentenza si stabilisce, tra l’altro, che tutti gli interessati erano tenuti a realizzare insieme i laboreria previsti nella fabbrica della cattedrale di San Feliciano.  E’ attestato ancora a Foligno nel 1525 (funge da testimone al testamento dettato il 28 agosto dal collega Giacomo detto Borrazo di Ambrosio da Morbio Inferiore) e nel 1526.  Nel 1528 lo si trova ad Assisi, ove assieme a Giuliano abitante a Ripa viene nominato arbitro di una vertenzain atto tra Silvestro lombardo e i monaci dell’abbazia di San Pietro…”

(Tratto da Ospitare, curare sovvenire, recludere – Ospitali nella storia di Foligno”, a cura di Fabio Bettoni, Edizioni Orfini Numeister, 2011)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: