Capo Horn

Palo al Medio

“…Il secondo, vestito di pelle e berretto di guanaco con i paraorecchi per il vento, guardò il paesaggio al di là della finestra, poi si voltò, chinò il capo e, battendo il manico della frusta sugli stivali, disse:

  “Ricordi che una volta ti ho raccontato il motivo per cui sono venuto nella Terra del Fuoco?” E dato che l’altro non si riprendeva dallo stupore, continuò: “Insomma, te lo ripeto: è stato perchè fin da bambino, dall’altra parte dello stretto, vedevo sempre quello strano colore del cielo dietro il profilo dell’isola.  Vista da quella sponda, sembra un gigantesco serpente sdraiato sul mare.  Il cielo da questa parte era sempre più luminoso, e mi faceva pensare a nuove terre, sconosciute e affascinanti, che attiravano il mio bisogno di muovermi.  Diventato maggiorenne, sono venuto qui.  Adesso quella luce si è spostata altrove, e la seguo…”

(Tratto da Francisco Coloane, “Capo Horn”, 1941, edizioni TEA)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: