Embrioni, etica e libertà di ricerca

“…In conclusione, su cosa sia un embrione si possono fare molte discussioni pseudo-scientifiche (grumo di cellule o essere vivente), del tutto inutili ai fini di chiarirne la natura.  Anche le discussioni filosofiche basate sui termini introdotti da Aristotele di “potenza” e di “atto” non possono che portare a conclusioni soggettive.  D’altra parte, l’affermazione secondo cui l’uso degli embrioni per le ricerche sulle cellule staminali non può essere vietato perchè non si possono porre limiti  alla ricerca di base è insostenibile.  La libertà di ricerca è certamente un valore da salvaguardare, ma non è l’unico valore della società civile.  E quando il valore “libertà di ricerca” entra in conflitto con altri valori, la possibilità o la necessità di porre limiti alla ricerca di base non deve scandalizzare nessuno…”

(Tratto da Vincenzo Balzani, “Embrioni, etica e libertà di ricerca”, LeScienze, numero 493, marzo 2005)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: