Giai Phong

Con Son liberata

 “…Al centro di un arcipelago di quattordici isolotti, conosciuta al tempo dei francesi come Poulo Condor, il più terribile bagno penale per i patrioti vietnamiti di allora, Con Son era diventata famosa dopo che un giornalista, che vi aveva accompagnato in visita un gruppo di deputati e senatori americani, aveva fotografato e descritto le “gabbie di tigre” in cui Thieu teneva i suoi oppositori politici…”

(Tratto da Tiziano Terzani,  “Pelle di leopardo”, 1973, TEA)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: