Diclofenac beta-ciclodestrine: la migliore biodisponibilità e solubilità che consente l’utilizzo di un dosaggio più basso

chieti

Il diclofenac appartiene alla classe dei Farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), una classe di farmaci che comprende un ampio numero di composti chimicamente differenti, ma che condividono il medesimo meccanismo d’azione ed è tra questi il FANS più frequentemente utilizzato in Europa.

Meccanismo d’azione. Come gli altri FANS, il meccanismo d’azione del diclofenac risiede nel suo legame inibitorio con gli enzimi ciclossigenasi (COX).  Tuttavia, diclofenac ha un legame preferenziale con COX-2, l’isoforma enzimatica responsabile della produzione di prostaglandine nel contesto del tessuto infiammato.  Infatti, dal diclofenac deriva l’inibitore selettivo della COX-2, lumiracoxib.

Farmacocinetica.  Il diclofenac viene rapidamente assorbito, si lega estesamente alle proteine plasmatiche e possiede breve emivita.  La sua biodisponibilità, dopo somministrazione orale, è bassa (il 50% circa).  Il diclofenac si accumula nel liquido sinoviale dopo somministrazione orale, il chè spiega perché la durata del suo effetto terapeutico è considerevolmente più lunga rispetto alla emivita plasmatica.  Il diclofenac è metabolizzato nel fegato da un membro della sottofamiglia del CYP2C a 4-idrossidiclofenac, il metabolita principale, ed altre forme idrossilate; dopo glucuronazione e solfatazione i metaboliti sono escreti nelle urine (65%) e nella bile (35%).

Effetti farmacologici. Il diclofenac possiede azione antidolorifica, antipiretica ed antiinfiammatoria.  Inoltre riduce la concentrazione di acido arachidonico (AA) libero nei leucociti.

Usi terapeutici. Il diclofenac è utilizzato per il trattamento sintomatico a lungo termine dell’artrite reumatoide, osteoartrite, e spondilite anchilosante.  Le formulazioni classiche sono rappresentate da 1) un sale di potassio a rilascio intermedio, una forma a rilascio ritardato, ed una forma a rilascio esteso.  Il dosaggio giornaliero usuale per queste indicazioni è da 100 a 200 mg, suddiviso in molte dosi.  Il diclofenac è anche utile per il trattamento a breve termine del dolore muscolo scheletrico acuto, dolore postoperatorio, e dismenorrea.

Effetti avversi frequenti. Il diclofenac produce effetti avversi (soprattutto gastrointestinali) nel 20% circa dei pazienti, e circa il 2% dei pazienti interrompono la terapia in conseguenza di essi.  Ci può essere elevazione delle transaminasi ed, inoltre, effetti al SNC, eruzioni cutanee, reazioni allergiche, ritenzione liquida, ed edema, e raramente alterazione della funzione renale.  Il farmaco non è raccomandato nei bambini, nelle donne che allattano, e in gravidanza.

Diclofenac/Ciclodestrina. Le ciclodestrine sono sostanze capaci di aumentare la solubilità dei farmaci quando si associano ad essi.  La nuova formulazione diclofenac/ciclodestrina dà una risposta rapida ed efficace nel dolore acuto e, inoltre, possiede farmacocinetica e profili di efficacia/sicurezza paragonabili ad altri prodotti medicinali che non contengono ciclodestrine.  Uno degli aspetti principali di questa nuova formulazione del diclofenac è che, abbassando la dose (meno di 50 mg) i farmaci potrebbero essere più tollerabili, soprattutto in pazienti con condizioni di comorbidità.

Conclusioni. Come dimostrato dai risultati degli studi clinici, le nuove medicine approvate contenenti ciclodestrine sono state trovate efficaci e ben tollerate quanto gli altri prodotti medicinali che non contengono ciclodestrine.  Inoltre, la nuova dose più bassa approvata di diclofenac associato a ciclodestrine è in linea con le raccomandazioni della European Medicinal Agency riportate nella revisione dell’Assessment Report for Non-Steroidal Anti-Inflammatory Drugs (NSAIDs) e Rischio Cardiovascolare.  Infine, l’uso di ciclodestrine ha portato ad un significativo aumento nella solubilità e biodisponibilità del diclofenac e ad un miglioramento della sua efficacia e sicurezza.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: