Io sono Jonathan Scrivener

“…Mentre stavo ancora contemplando gli splendidi dettagli intorno a me, provai la sensazione che fosse tutto un sogno, che presto mi sarei risvegliato e sarei andato in ufficio da Petersham.

“Mr. Scrivener mi ha chiesto di dirle, signore, che spera lei non si faccia problemi a cambiare qualsiasi particolare che non sia di suo gradimento”.

“E’ tutto eccellente, Matthews.  Sono sicuro che mi troverò a mio agio”.

Ci fu una pausa, poi lei disse:”Era abitudine di Mr. Scrivener darmi istruzioni per il pranzo e la cena subito dopo la prima colazione, signore, e ha pensato che anche lei si sarebbe regolato così”.

“Benissimo”, risposi, poi aggiunsi:”Quando è partito da Londra Mr. Scrivener?”.

“Una settimana fa, signore”.

“Lei per caso sa quando pensa di tornare?”

“Non lo so davvero, signore”.

(Tratto da Claude Houghton, “Io sono Jonathan Scrivener”, prefazione di Henry Miller, Castelvecchi, 1930)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: